HOME

SCARICA QUI LA BROCHURE UFFICIALE DEL FESTIVAL

Brochure Acqua e Vino Chianciano in Jazz

ACQUA E VINO CHIANCIANO MUSIC JAZZ FESTIVAL 1 EDIZIONE 

21 22 23 APRILE 2017

 L’acqua, il vino e la grande musica jazz.

Tre elementi fondamentali che si sposano insieme, mescolandosi e portando assieme eccellenze nazionali, musicali, mediatiche, imprenditoriali oltre che ingredienti culinari ed enologici tipici del territorio di CHIANCIANO TERME e della Toscana tutta. Con particolare attenzione per quella parte di Toscana, confinante con l’Umbria, chiamata Val Di Chiana/Crete Senesi.

Mai prima di questo momento, in un festival di musica jazz, il vino e l’acqua si erano sposati insieme. Ma questa volta è possibile grazie alla straordinaria location che viene offerta e proposta. Quella delle Terme di Sant’Elena. Un festival dove il vino viene mescolato con l’acqua e l’acqua con il vino. Come in una santa messa. Ma una messa laica. Una messa di musica, cultura, incontri e presentazioni di eccellenze enogastronomiche. Il tutto alla presenza di un cast musicale di straordinario livello nazionale e locale, importanti istituzioni culturali locali, protagonisti musicali autoctoni, principali protagonisti vinicoli, cantine e imprenditori e marchi del comparto agroalimentare del senese con epicentro Chianciano Terme, aziende alberghiere e di ristorazione. Con la finalità di creare un primo appuntamento musicale e culturale, prevalentemente in ambito jazz, capace di ripetersi negli anni, sulla scorta di altre manifestazioni storiche. Coinvolgendo nelle giornate preposte anche giornalisti di rilevanza nazionale e vari operatori musicali, editori, organizzatori e portando a parteciparvi sempre nuovi amici.

Il progetto artistico prevede una durata di diverse giornate, con inizio previsto nel pomeriggio, fino a sera, quando sul palco saliranno anche alcuni dei protagonisti del nuovo e storico jazz italiano, della grande canzone d’autore e della world music. 

L’entrata è gratuita. La cucina eccelsa, curata da Arcicaccia. L’acqua e il vino nemmeno a parlarne. Siamo in una delle più antiche terme italiche, un’acqua di secoli che sfocia in un’antica cappella, utilizzata per le sue virtù medicinali fin dall’antichità: ne parlava già San Bernardino da Feltre e nel 1756 Baldassarri da Siena.  Terme che hanno goduto anche di una privata e leggendaria visita di Papa Ratzinger.

Il Comune ci ha creduto per primo e a seguire tutto il territorio con le sue eccellenze e protagonisti di vario genere.

 

Siete dunque tutti invitati a questa unica e straordinaria tre giorni di musica, cultura, divertimento, incontri, cibo di qualità e buon vino.

 

Gionata Giustini

Direttore artistico ed organizzatore